Condividi su

Certificazioni e Garanzie

La legge vigente in Italia prevede l'obbligo di provvedere alla sistemazione definitiva del corpo dell'animale deceduto, vietandone l'abbandono, lo scarico o l'eliminazione incontrollata (D. Lgs. n. 36/2005, art. 4).

La Comunità Europea regola la materia con una serie di leggi che sono contenute nei "REGOLAMENTI CE 1069/2009 e 142/2011” in cui si definisce la categoria degli "animali d'affezione” (Categoria 1) e si stabiliscono le norme per ciò che riguarda le procedure da attuare in caso di morte. Per adempiere a questi obblighi di legge esistono due possibilità per gli animali da compagnia: la cremazione e la sepoltura.

Per ciò che concerne la cremazione, Cofamo è in grado di garantire una filiera che opera nel rispetto completo di suddette leggi e certifica tutto il processo di cui si fa carico, dall’accoglienza della salma allo smaltimento delle ceneri. La serietà e la professionalità della nostra azienda si vede anche in questo: tutte le fasi del nostro lavoro sono documentate e tracciabili.

L’impianto di cremazione di Cofamo si trova all’interno dell’Università di Veterinaria di Bologna (con sede a Ozzano). Il nostro inceneritore di Categoria 1 è riconosciuto ai sensi del Regolamento C.E. 1069/09 AUT INAC 461. E’ soggetto ai controlli semestrali dell’ARPA e all’AUDIT dell’ASL (ispezione di controllo igienico, dei registri, ecc.).

Un’ulteriore valore aggiunto del nostro impianto è dato dal fatto che seguiamo tutte le procedure a tutela dell’ambiente e per mantenere i livelli di inquinamento più bassi possibile.

Una volta avvenuto il trattamento, al proprietario dell’animale viene consegnato un certificato riportante i dati anagrafici del proprietario e dell’animale e i dati dell’avvenuta cremazione. Se l’animale risultata iscritto a una qualche anagrafe, il proprietario con il suddetto certificato deve recarsi all’ufficio interessato e comunicarne il decesso.

Il nostro impianto